Ana Juan

 

Ana Juan è un’illustratrice, scrittrice e pittrice spagnola. Nata a Valencia nel 1961 e trasferitasi a Madrid nei primi anni Ottanta, ha alle spalle numerose pubblicazioni e mostre in tutto il mondo, dalla Spagna agli Stati Uniti, passando per il Giappone. Conosciuta per le sue interpretazioni originali, malinconiche, romantiche, e talvolta un po’ spietate, della realtà e delle sue storie, ha illustrato svariate copertine per il New Yorker, articoli per El País e le copertine dei romanzi di Isabel Allende e di diversi classici della letteratura mondiale.
Vincitrice – tra l’altro – nel 2005 del Premio Ezra Jack Keats per il miglior illustratore (con The Night Eater), e nel 2007 del Premio Junceda de Ilustración (con For you are a Kenyan Child), nel 2010 ha ricevuto il prestigioso Premio nazionale di illustrazione conferito dal Ministero della cultura spagnolo.

Con #logosedizioni ha pubblicato: Amantes (da cui sono strati estratti i racconti, pubblicati singolarmente, Amore diverso, Amore fedele, Amore finale, Amore sconosciuto, Amore settimanale e Amore volatile (tutti disponibili anche in inglese, francese e spagnolo), Circus, L’isola, Snowhite, Sorelle, Cartoline Ana Juan, Demeter (disponibile anche in inglese, francese e spagnolo), Promesse (disponibile anche in inglese, francese e spagnolo), Complete Works, Carmilla, Lacrimosa (disponibile anche in inglese e francese), Frida e Anna dei miracoli.

Si ringrazia Laura m. Lombardía per la fotografia.

 

 

AMANTES

  • “Protagonista assoluto delle immagini è il corpo, che si impone per dimensioni e plasticità sugli oggetti e sullo spazio circostante, il quale spesso consiste in suggestivi interni immersi in atmosfere da primo Novecento.” […] leggi il focus

 

 

 

 

 

 

 

 

DEMETER

  • “Tutto è nero come la notte e la tempesta, con la sola eccezione di una scia insanguinata che collega Varna a Whitby sulla cartina in apertura e chiusura del volume. ” […] leggi il focus

 

 

 

 

 

 

FRIDA

  • “L’arte può aiutarci a sopravvivere al dolore, alla paura e alla perdita: ecco la grande lezione di questo libro, una lezione che nessuno è troppo giovane per imparare e che Frida Kahlo può insegnare alla perfezione.” […] leggi il focus