Focus

LA GALLINA PIRIPIRI

LA GALLINA PIRIPIRI
di Xan López Domínguez

Collana La Biblioteca della Ciopi

[ascolta il focus / scarica il pdf]

Sembra un giorno come tanti altri alla fattoria, e la gallina Piripiri si lamenta della sua vita piatta. Non le capita mai niente di interessante, e anche la dieta è tremendamente monotona: nient’altro che chicchi di grano e sassolini, duri e dal pessimo sapore. Insomma, una noia mortale… ma di certo Piripiri non può immaginare che di lì a breve commetterà un fatale errore che le farà rimpiangere il buon vecchio tran tran! Scambiandolo per un succulento lombrico, infatti, la gallina assesta un’energica beccata al figlioletto della Signora Biscia, che oltraggiato corre immediatamente a denunciare alla madre l’affronto subito. Terrorizzata all’idea di doverla affrontare, Piripiri corre a nascondersi dentro una scatola, ma senza molto successo: Topotopino la vede subito, e le chiede cosa stia facendo. Una volta al corrente della situazione, il topolino inizia a mettere in atto milleuno stratagemmi per sottrarre l’amica gallina alle temibili spire della Signora Biscia. Prendendo in prestito una serie di oggetti del fattore, Topotopino traveste Piripiri da coniglio, dimostrando un discreto talento da costumista: la gallina infatti riesce a mimetizzarsi alla perfezione… ma all’improvviso l’istinto prende il sopravvento e le viene da fare un uovo! Non essendo più credibile come coniglio, Piripiri prova a confondersi tra altri uccelli… ma mantenere l’incognito può rivelarsi molto pericoloso: mentre chiacchiera con i passerotti sulla cima di un albero viene colpita da un fulmine, e poco dopo rischia di affogare nello stagno delle anatre. Per fortuna viene riportata sulla terraferma, ma ormai le bisce sono vicinissime e servirà un ultimo colpo di genio di Topotopino per salvarla… E se tra una disavventura e l’altra Piripiri finisse per diventare l’eroina della fattoria? Traendo ispirazione dalle giornate trascorse nella fattoria di sua nonna in Galizia, Xan López Domínguez crea una storia ricca di colpi di scena e buffe illustrazioni che conquisteranno i lettori di tutte le età.

Xan López Domínguez nasce a Lugo, in Galizia, nel 1957. Dopo aver completato gli studi in Storia dell’Arte all’Università di Santiago de Compostela, fonda il collettivo Xofre insieme a Francisco Jaraba e Miguelanxo Prado, creando una delle prime pubblicazioni galiziane dedicate al fumetto. Lavora per diventare fumettista, finché un giorno scopre il mondo degli albi per l’infanzia e se ne innamora. Da allora ha illustrato oltre trecento libri per bambini di tutto il mondo, ricevendo numerosi premi e riconoscimenti. Nel 1991 è stato il primo artista galiziano a essere incluso nel catalogo degli illustratori della Fiera del libro per ragazzi di Bologna, e nel 1992 è entrato a far parte della Lista d’onore di IBBY. Nel 1993 si è aggiudicato il titolo di Illustratore dell’anno assegnato dalla Fiera di Bologna in collaborazione con UNICEF (1993), nel 2008 è stato il candidato spagnolo di IBBY per il Premio Astrid Lindgren e nel 2010 ha ricevuto una nomination per il prestigioso Premio Andersen, oltre a essere incluso nella lista White Ravens della Internationale Jugendbibliothek di Monaco di Baviera per il libro Mis historias perdidas. I suoi lavori sono stati esposti in tutto il mondo: da Barcellona a Bologna, da Londra a Madrid, Monaco e Roma, fino a Tokyo. Xan López Domínguez è considerato un pioniere della letteratura per ragazzi spagnola contemporanea. I suoi primi albi illustrati, caratterizzati da uno stile vistoso e caricaturale, appaiono molto influenzati dalla sua formazione di fumettista; successivamente ha optato per uno stile più minimale.

Giocando con le posizioni dei personaggi e degli elementi del paesaggio, l’artista riesce a dare una sensazione di movimento alle sue illustrazioni, creando inquadrature dallo stile quasi cinematografico e accompagnandole con dialoghi dal ritmo incalzante che ben si prestano agli adattamenti scenici: infatti, La gallina Churra (questo il titolo originale del libro, pubblicato per la prima volta nel 1990) è stata oggetto di diversi adattamenti teatrali, compresi alcuni spettacoli di burattini.
Questa divertente storia non poteva mancare sugli scaffali della biblioteca della Ciopi: grazie alle esilaranti espressioni di Piripiri e alle trovate ingegnose di Topotopino (astuto e pieno di risorse come il Gatto con gli stivali), i lettori scopriranno che con perseveranza, intelligenza e un pizzico di fortuna è possibile cavarsela anche nelle situazioni più disperate!

Focus a cura di Mirta Cimmino

ACQUISTA ORA SU LIBRI.it: LA GALLINA PIRIPIRI

Xan López Domínguez è nato a Lugo, in Galizia, nel 1957, e ha studiato Storia dell’Arte all’Università di Santiago de Compostela. Voleva essere un disegnatore di fumetti, ma un bel giorno ha scoperto il mondo degli albi per l’infanzia e se ne è innamorato. Da allora ha illustrato oltre trecento libri per bambini di tutto il mondo.

Organizzato da #logosedizioni e Lasse Coop Sociale Onlus, con il patrocinio del Comune Fornovo di Taro:
LA GALLINA PIRIPIRI – Mostra percorso di lettura
Esposizione delle tavole del libro di Xan Lopez Dominguez presso la Biblioteca Comunale di Fornovo di Taro
Inaugurazione sabato 10 novembre alle 15.30 con lettura drammatizzata e laboratorio per bambini
Visitabile fino a lunedì 10 dicembre
[evento Facebook]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.